51,151 Brut Trento DOC

La cantina, nata nel 1979, è oggi un’azienda agricola moderna e innovativa che affonda le proprie origini nella tradizione contadina della Valle di Cembra. Da questo retroterra culturale derivano le competenze tecniche, la passione, la ricerca della qualità che caratterizzano la produzione enologica. Nel corso degli anni ’80, grazie all’impegno di Francesco Moser, la proprietà si è estesa oltre i confini geografici della valle acquisendo l’antica dimora vescovile di Maso Warth, sulle colline di Trento, progettando l’insediamento di una nuova e moderna cantina per la vinificazione e l’accoglienza dei visitatori. Oggi è la terza generazione a perpetuare gli sforzi familiari. Carlo, figlio di Francesco, segue la gestione amministrativa e commerciale, Matteo, figlio di Diego, è responsabile del settore agronomico ed enologico, scrivendo un altro capitolo di storia Moser, coniugando modernità e innovazione a esperienza e tradizione vinicola. La giovane squadra di viticoltori che lavora la campagna, segue le fasi biologiche della vite durante tutto l’anno, dedicandosi alla coltivazione dei vigneti attraverso potatura e legatura manuali, la concimazione naturale, il sovescio e la potatura verde in estate. La raccolta dell’uva, effettuata con forbici ed “orèl”, avviene rigorosamente a mano garantendo la raccolta di grappoli integri, salubri e maturi. I vigneti sono coltivati in regime di agricoltura biologica, nel rispetto dei terreni, della flora e della fauna che li abita, di chi li lavora, con l’obiettivo di ottenere vini salubri e genuini. Tutte le fasi di vinificazione oggi avvengono presso Maso Warth ove ha sede il centro produttivo e la cantina. Nel 1993, dopo che un numero sempre crescente di viticoltori si dedicarono al processo di spumantizzazione delle uve Chardonnay e Pinot nero, il Trentino ottenne il riconoscimento della D.O.C. Trento, prima Denominazione in Italia nel metodo classico.

Azienda: Moser

Tipologia: Metodo Classico

Denominazione: Trento DOC

Regione: Trentino

Zona di produzione: Colline di Maso Warth, Valle dell’Adige e Val di Cembra (TN)

Tipo di terreno: Calcareo

Vitigni: Chardonnay

Titolo alcolometrico: 12.5 % vol.

Vinificazione: Le basi vinificate separatamente per ciascun vigneto vengono affinate in acciaio e in piccola parte in legno

Affinamento: In bottiglia. La permanenza sui lieviti di 30 mesi rende il 51,151 Trento Doc cremoso ed equilibrato, aggiungendo complessità alle note varietali

Temperatura di servizio: 6°-8°

Raccolta: Manuale con accurata scelta dei grappoli

9.1pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Il 51,151 è il Metodo Classico prodotto per la prima volta nel 1984. Il nome celebra il Record dell’Ora conseguito da Francesco Moser a Città del Messico, proprio in quell’anno, ed ha contraddistinto il raggiungimento di un traguardo storico nel mondo del ciclismo e dello sport. Ha colore giallo paglierino con riflessi verdolini e manifesta una spuma verticale con bollicine fini e persistenti. Lucente. Il bouquet sinuoso e fragrante si dipana tra agrume di buccia di cedro, pera, pesca, papaja, rosa bianca, mandorla, ricordi di pasticceria, zucchero a velo, croissant, erbette fresche e ancora burro e note iodate. In bocca il vino si svela elegante dotato di una bollicina finissima e carezzevole. Il sorso è denso, ricco, con acidità che agisce in sinergia con una carbonica minuta e piacevolmente pungente che conduce verso un finale sapido, con note minerali definite. Lunga la persistenza con ritorni agrumati che contribuiscono a lasciare la bocca succosa.

Abbinamento: Filetto di salmerino affumicato con insalata di finocchi e fiori di campo