Confondo Bianco Toscana IGT 2019

La storia enologica della famiglia Mancini inizia alla fine dell’Ottocento con la costruzione della prima cantina a San Polo e la coltivazione dei primi vigneti del Podere della Filandra, poi prosegue con le acquisizioni successive delle Tenute di Campriano e di Muciafora, la proprietà più recente. Già a partire dal 1926, la famiglia si impegna subito nella produzione di Chianti doc, con l’impiego di sole vasche di cemento. Siamo negli anni ’70, quando Amadio Mancini, affiancato dalla moglie Patrizia, subentra nella direzione dell’azienda ed è subito intenzionato ad ammodernarne e migliorarne le tecniche di coltivazione e produzione. Sono anni di grande sviluppo, grazie al rinnovo dei vigneti e all’impianto dei nuovi oliveti.
E siamo nel 2002, quando Amadio certifica ufficialmente la conduzione biologica, avviata già da molti anni per l’intera produzione aziendale. In contemporanea rispetto a questa decisione, partono nella Tenuta di Campriano i lavori per la costruzione di una nuova cantina, più grande e funzionale per poter stare al passo con le tecniche di vinificazione più aggiornate.
Oggi, a gestire l’azienda, sono Anastasia, Alessia e Roberta Mancini, figlie di Amadio che, dopo anni al fianco del padre, hanno dovuto ereditarne il ruolo, forse troppo presto rispetto alla loro volontà. Grazie agli insegnamenti del babbo, ai solchi profondi che lui ha tracciato, ne seguono tutti i giorni le orme, ciascuna con le proprie inclinazioni, per dare concretezza agli obiettivi aziendali.
Il dottor Sandro Nalli, enologo, cura l’intera fase produttiva dalla vigna alla cantina.

Azienda: Buccia Nera

Annata: 2019

Tipologia: Metodo Ancestrale

Denominazione: Toscana IGT

Regione: Toscana

Vitigni: Chardonnay, Traminer, Incrocio Manzoni, Malvasia, Sauvignon Blanc, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Moscato Giallo

Titolo alcolometrico: 12 % vol.

Vinificazione: Fermentazione spontanea in acciaio e imbottigliamento con i lieviti per terminare la fermentazione alcolica in bottiglia

Affinamento: Riposa in bottiglia con i sui lieviti per 4 mesi

Temperatura di servizio: 8°-10°

8.7pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Confondo Bianco è un metodo ancestrale prodotto con ben otto vitigni diversi, dove l'agrume fa da protagonista in tutte e tre le fasi di degustazione. Si presenta opalescente nel suo color pompelmo giallo, grazie all'imbottigliamento con i propri lieviti. La spuma cremosa persiste a lungo nel bicchiere. Al naso apre con profumi di lievito ed agrumi, per poi passare a ricordi di mela trentina, fiori bianchi e note minerali. In bocca è un' esplosione di sapori, con note pungenti ed agrumate che ritornano ed accompagnano tutto il sorso. La bollicina riempie il palato e si lascia poi trasportare da un piacevole scia sapida che chiude il sorso.

Abbinamento: Ottimo per accompagnare una cena di pesce. Da provare in alternativa insieme ad un ottima schiacciata con mortadella.