Cresta 2010

Oltre 50 anni fa Hans, fondatore dell'azienda, ebbe un sogno: quello di produrre il suo proprio vino. Un sogno che oggi è portato avanti dai nipoti con sapienza e perizia.

La cantina vini fu fondata nel 1956. In quegli anni Hans diede priorità alla vendita del vino sfuso in Svizzera. Negli anni 80, grazie anche all’ingresso in cantina del figlio Toni, il lavoro si concentrò sulla produzione di vini in bottiglia. Nel 2001 nuovo sostegno all’attività venne portato dall’ingresso del nipote Hannes. Sin dalle origini in cantina non venne vinificata solo l’uva dei dieci ettari dei vigneti di famiglia. La produzione venne integrata da quella di circa 60 contadini della zona. Questa collaborazione è ormai diventata tradizione ed è fondamentale per la buona riuscita e la buona qualità del vino.

Oggi come allora la tenuta, si concentra in piena coscienza sulla tipicità delle varietà del vino e pone un chiaro accento sui vini tipici di Bolzano: il Lagrein e il Santa Maddalena.

L’atmosfera armoniosa, percepibile nel vigneto ed in cantina, si rispecchia nel vino: ben 100 persone lavorano tutto l'anno con accuratezza e diligenza per preservare la qualità delle uve per produrre un vino eccellente e genuino. L’attenta lavorazione, che avviene sia in cantina sia in vigneto, è indispensabile per poter conservare la qualità, dal grappolo fino alla bottiglia. Un principio guida del loro lavoro: nessun vino viene imbottigliato se non convince tutta la famiglia.
Nonostante la vera qualità del vino nasca già nel vigneto, La tecnica moderna utilizzata può aiutare a preservare questa qualità. In cantina si uniscono tradizione e innovazione: grandi botti di rovere di cinquant’anni si affiancano a serbatoi di acciaio e barrique, piccole botti in rovere francese. Ogni vigneto trasmette le proprie caratteristiche al vino: in cantina il rispetto e la valorizzazione di queste caratteristiche si realizza pienamente e mediante un attento lavoro si arriva alla creazione del vino finale.

Azienda: Rottensteiner

Annata: 2019

Tipologia: Vini Dolci

Denominazione: ALTO ADIGE TRAMINER PASSITO DOC

Regione: Trentino

Zona di produzione: Maso “Kristplonerhof” a Guncina

Tipo di terreno: Sabbioso e porfido

Vitigni: Gewürztraimner

Titolo alcolometrico: 10 % vol.

Vinificazione: Acciaio. Le uve Traminer migliori e più sane vengono selezionate e fatte appassire su graticci per circa cinque mesi, e poi pressate.

Temperatura di servizio: 10°-12°

Sistema di allevamento: Guyot

Resa per HA: 1.500 l /ha

Raccolta: Manuale

9.0pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: La prima produzione di questo vino risale al 1999 da uve di Tramin accuratamente selezionate e messe in appassimento su graticci per circa 5 mesi seguite da appassimento soffice e vinificazione in acciaio. Questo processo rende questo vino decisamente accattivante, dal colore dorato luminoso con screziature ambrate: profumi di miele, mandorla tostata, zucchero caramellato e pasta sfoglia. Immancabili le sensazioni di albicocca disidratata, fico secco e arancia candita. Equilibrato al sorso, raggiunto dal bilanciamento tra dolcezza e tensione fresco-sapida. Finale lungo di frutta secca tostata.
Versatile, sia per l'accompagnamento gastronomico per concordanza o contrapposizione, sia come vino da meditazione.

Abbinamento: Pasticceria secca, gorgonzola piccante, formaggi di malga spiccatamente sapidi.