Excellor Brut Rosé Metodo Classico Alto Adige DOP (Sbocc. 02/2021)

La Cantina Arunda si trova a Meltina in Trentino-Alto Adige, nella provincia autonoma di Bolzano tra la Val Sarentino e la Val Passiria, sull’altipiano del Montezoccolo, a circa 1200 metri in una stupenda posizione panoramica sopra la Val d’Adige e rappresenta la più alta cantina d'Europa. La sua posizione è ideale per l'affinamento degli spumanti. Le naturali variazioni della temperatura consentono una maturazione lenta e ottimale. Appiano e Cornaiano per il Pinot Blanc, Bassa Atesina per il Noir e lo Chardonnay, con chicche d’alta quota da Terlano e dintorni: sono questi i terroirs migliori dove Josef tuttora si procura le materie prime per ottenere vini d’eccellenza affinati in proprio con legni spenti, per poi continuare con la rifermentazione. Ogni anno la cantina Metodo Classico Arunda produce 130.000 bottiglie di finissimo perlage in brillanti toni di giallo e rosa. Da sottolineare che alcune Cuvée riposano in cantina anche 60 mesi prima che le bottiglie vengano, come da tradizione, sboccate e avviate alla vendita. La famiglia Reiterer ha un’attenzione scrupolosa per l’antica tradizione e la messa in punta avviene a mano. Lo stesso Josef Reiterer è alla ricerca dello sviluppo qualitativo dei suoi vini effervescenti prodotti con il metodo classico, apprezzando e utilizzando da sempre la tecnica moderna e contribuendo anche personalmente allo sviluppo di nuove tecnologie, insegnando la sua maestria ai suoi familiari Michael, Marianne e Sepp Reiterer, che con lo stesso impegno investono il loro presente per un futuro all’insegna dell’eccellenza e innovazione continua.

Azienda: Arunda Sektkellerei

Tipologia: Metodo Classico

Denominazione: Alto Adige DOP Metodo Classico V.S.Q.

Regione: Alto Adige

Zona di produzione: Montagna (BZ)

Tipo di terreno: Calcareo sabbiosi

Vitigni: Pinot Nero

Titolo alcolometrico: 12.5 % vol.

Vinificazione: Vinificato in Saignée con breve contatto con le bucce

Affinamento: Permanenza del vino, in bottiglia, sui propri lieviti per 24 - 30 mesi. Invecchiamento fino a 3 anni dopo la sboccatura

Temperatura di servizio: 6°-8°

8.8pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Ammanta il bicchiere un colore rosato buccia di cipolla con intarsi ramati, brillante, dotato di fine perlage. Lo spettro olfattivo si dimostra stuzzicante ed accattivante mostrando sentori vinosi e fragranti con riconoscimenti fruttati di fragola, lampone e granita di ciliegia, seguito da profumi di roselline selvatiche. Ricordi aromatici di timo e agrumi precedono note minerali/ferrose. Finale dedicato agli effluvi di pasticceria, ai sapori di lieviti dolci, di crema all’arancia e di composte di frutti di bosco adagiate su pasta frolla fresca. Il sorso è dotato di una importante sapidità e da una giusta freschezza la cui percezione è acuita da una CO2 briosa. Buona la persistenza affiancata da ricordi fruttati. Bocca equilibrata e piacevole.

Abbinamento: Tartare di manzo alla nizzarda con uova di quaglia, cipolle di tropea e capperi