I Coltri Toscana Bianco IGT 2020

Nel 1705, una trentina di anni prima della fine della Signoria medicea, e undici anni prima del Bando Granducale del 1716 che delimitava la zona di produzione del Chianti, la famiglia fiorentina dei Melini, facoltosi imprenditori della Val di Sieve, decise di occuparsi di vitivinicoltura. Nel 1877, la Camera di Commercio e Arti di Firenze assegnò alla Melini un diploma con medaglia d’oro “per avere stabilito il più esteso ed assicurato commercio di vino toscano all’estero”. Va sottolineato che la Melini ha maturato questo suo primato nel tempo: anche oggi, è una delle marche più diffuse in tutti i Paesi. Nel Novecento, dopo la morte dell’enotecnico Luigi Melini, partito volontario nella Grande Guerra, la Casa vinicola di Pontassieve è stata acquistata dalla Buitoni di Perugia, che la ha poi ceduta alla Martini & Rossi di Torino. La proprietà è quindi passata al Gruppo Italiano Vini, e la sede della storica azienda è stata trasferita nella zona classica del Chianti, a Gaggiano di Poggibonsi, in provincia di Siena. La cantina Melini di Gaggiano è posta a 300 metri di altitudine sui colli del chianti classico lungo la strada che da Poggibonsi porta a Castellina in Chianti. Qui, tra il 1970 e il 1974, accanto a un nucleo originario molto antico, è stata ricavata nel fianco di una collina una moderna cantina su quattro livelli, concepita per tenere separate le produzioni di ogni singola vigna secondo la tecnica del cru. tutte le fasi di vinificazione, dal fruttaio all’affinamento in botte, fino all’imbottigliamento, sono svolte con tecniche specifiche seguendo la filosofia della qualità

Azienda: Fattorie Melini

Annata: 2020

Tipologia: Vino Bianco

Denominazione: Toscana Bianco IGT

Regione: Toscana

Zona di produzione: Toscana

Tipo di terreno: Sabbioso

Vitigni: Vermentino; Trebbiano; Malvasia

Titolo alcolometrico: 12.5 % vol.

Vinificazione: Cemento

Affinamento: Cemento

Temperatura di servizio: 10°-12°

Sistema di allevamento: Cordone speronato e Guyot

Raccolta: Manuale

8.8pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Il suo colore è di un brillante giallo verdolino, frutta e fiori colpiscono intensamente alla prima olfazione. Profumi di ananas, pesca gialla ed albicocca, si abbinano eleganti a profumi di fiori bianchi di glicine e di acacia, accompagnati da sfumature dolci di miele e da un pot-pourri di erbe aromatiche. In bocca sprigiona freschezza e piacevolezza di beva. La lunga persistenza ci riporta al palato un agrume di cedro , frutta tropicale, ed una gradevole nota amaricante che ben si bilancia con la dolcezza del frutto ed i sapori pungenti di erbe aromatiche.

Abbinamento: Ideale come aperitivo