La primavera di Barbara Prosecco Superiore Dry

Per fare il vino buono occorre conoscere bene la terra da cui proviene e il cielo che ci governa. Questa è la sintesi del pensiero che in casa Merotto si tramanda da generazioni. All’interno del complesso e affascinante mondo del vino il legame ancestrale tra la natura e l’uomo conserva e dimostra tutta la sua forza evocativa ed ispiratrice attraverso la cultura della viticoltura di collina. La ripidità delle geometrie della vite consente esclusivamente un lavoro manuale, tramandato dalle diverse generazioni in qualità di autentica religione della terra, in cui rispetto, sacrificio e dedizione rappresentano i valori autentici e profondi del sapere contadino. In questo si riconosce Graziano Merotto e con lui la sua lunga storia di appassionato viticoltore.

Azienda: Merotto

Tipologia: Metodo Martinotti

Denominazione: Valdobbiadene DOCG

Zona di produzione: Col San Martino

Titolo alcolometrico: 11.5 % vol.

Vinificazione: Pigiatura soffice delle uve

Affinamento: Presa di spuma e fermentazione naturale in autoclave per circa 60 giorni a 12 - 13 °C.

Temperatura di servizio: 4°-6°

8.8pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Dedicato alla Figlia Barbara dal padre Graziano, dove anche la bottiglia e l'etichetta celebrano questo amore paterno, questo vino è espressione di una vera e propria primavera sensoriale. Il colore giallo paglierino trasparente, offre nel bicchiere una ricca e vivace spuma di bollicine persistenti e fini. Al naso si esprimono sentori di pera, crema al limone, mela e una nota seducente di tiglio. Il gusto è abboccato, merito di un grado zuccherino presente dove una piacevole percezione di pera avvolge il palato fino alla chiusura di bocca.

Abbinamento: Melone e prosciutto crudo, mozzarella fior di latte con olio EVO.