Letrari Dosaggio Zero I Classici

Letrari, una famiglia che ha radici nella storia stessa del vino trentino. Attivi già nel 1647 in quel di Borghetto d'Avio, in riva all'Adige, prima come zatterieri fluviali, poi commercianti e sagaci innovatori agricoli. Con Leonello Letrari subito sulla scena enoica del buon bere. Merito suo se nell'immediato Dopoguerra i vini delle Dolomiti acquistano carattere e prestigio oltre i confini regionali. È sempre lui che 'crea' i primi uvaggi e negli anni '60 inizia ad elaborare spumanti di pregio. Per poi fondare nel 1976 – assieme alla moglie Maria Vittoria - l'attuale azienda di famiglia.

Tradizione e innovazione sono il credo della nostra azienda, costantemente applicate con moderne pratiche agronomiche, con il lavoro e la dedizione delle nuove generazioni.

La medesima passione di Leonello oggi anima anche l'impegno della figlia Lucia (enologo come il padre), alla quale sono affidate le maggiori responsabilità dell'azienda.

Azienda: Letrari

Tipologia: Metodo Classico

Denominazione: Trentodoc

Regione: Trentino

Vitigni: Chardonnay e Pinot Nero

Titolo alcolometrico: 12.5 % vol.

Vinificazione: Acciaio

Affinamento: 24 mesi sui lieviti

Temperatura di servizio: 4°-6°

Raccolta: Manuale

8.6pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Una dosaggio zero che rispecchia il proprio terroir e l'originalità del metodo classico.
Nel bicchiere lo troviamo di colore giallo paglierino acceso con bollicine fini e numerose.
Un naso decisamente verticale con profumi di frutta esotica, biancospino ed un finale di crosta di pane.
Secco e abbastanza caldo in bocca apre con una netta freschezza con ritorni di frutta ed un finale agrumato.
Un beva piacevole e fresca che richiama l'estate.

Abbinamento: Un vino fresco che ricerca piatti come antipasti di pesce o taglieri di salumi.