Manzoni Rosa Extra Dry Millesimato 2019

L’azienda ha sede in San Polo di Piave (TV), ove coltiva vitigni della tradizione veneta tra cui Pinot Grigio, Chardonnay, Traminer, Sauvignon Blanc, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot. Grande attenzione viene riservata alla produzione del Raboso Piave, che dal 2012 si forgia della nuova Docg Malanotte del Piave, cavallo di razza difficile da domare, ed al Manzoni Bianco 6.0.13, che trova nel bacino del Piave un terreno adatto per il suo sviluppo. L’azienda ha intrapreso anche una battaglia per la salvaguardia del patrimonio vitivinicolo del territorio del Piave, un patrimonio che è anche culturale e identitario salvaguardando il sistema di coltivazione della vite a Bellussera, detto anche a raggi, che è un antico sistema diffuso principalmente in Veneto e messo a punto dai fratelli Bellussi di Tezze di Piave (Treviso) alla fine dell’800, per combattere il flagello della peronospora. La Bellussera prevede un sesto di impianto ampio dove pali in legno di circa 4 metri di altezza sono collegati tra di loro da fili di ferro disposti a raggi. Ogni palo sostiene 4 viti, alzate circa 2.50 metri da terra, e da ciascuna di esse si formano dei cordoni permanenti che vengono fatti sviluppare inclinati verso l’alto e in diagonale rispetto all’interfilare, formando una raggiera. In questo modo si ottiene contemporaneamente un’elevata esposizione delle viti ed un sistema di coltivazione altamente ecosostenibile. Questo tipo di coltivazione rappresenta un patrimonio storico da custodire.

Azienda: Società Agricola Ca’ di Rajo

Annata: 2019

Tipologia: Metodo Martinotti

Denominazione: V.S.

Regione: Veneto

Zona di produzione: Rai di San Polo di Piave (TV)

Tipo di terreno: suoli argilloso, sabbioso a tratti anche ghiaioso

Vitigni: Incrocio Manzoni 1-50 (incrocio di Traminer e Trebbiano)

Titolo alcolometrico: 11 % vol.

Vinificazione: Pressatura molto soffice. Tecnica di spumantizzazione charmat - lungo senza fermentazione malolattica. Durata della maturazione 30 giorni prima della commercializzazione.

Affinamento: in bottiglia, minimo prima dell’immissione in commercio

Temperatura di servizio: 6°-8°

Sistema di allevamento: Bellussi

8.7pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Inno alla gioia, all’amicizia ed alla bella stagione. Un gioiellino aziendale semplice, ma non banale, dalla bevibilità facile e pericolosa, che ricorda la vigna da cui proviene già dalla capsula, attraverso la rappresentazione della stessa in forma stilizzata. Il colore è affascinante e riferisce di tonalità rosa salmone cangiante con la luce, estremamente luminoso. La spuma che si forma nel bicchiere appare alta, soffice e profumata ed il perlage è fine. Il naso rivela profumi leggiadri e floreali per concentrarsi su riconoscimenti fruttati di gelatina di lamponi, di arancia bionda, per seguire su note di fragolina di bosco al limone e frutta tropicale quale la papaia. Sullo sfondo appare un ricordo di mineralità. Il sorso rivela aromaticità fruttata e piacevolezza di beva grazie anche al dosaggio scelto, ed è ritmato da un’acidità dinamica e minuta. La persistenza non è elevata ma la beva è golosa, la bottiglia finisce velocemente e la bocca rimane appagata e rinfrescata.

Abbinamento: pane carasau, formaggio caprino fresco e tartare di salmone con lime, con guarnizione minima di mela verde e chicchi di melograno. Altra proposta potrebbe essere il suo utilizzo durante un picnic con panini di pane verna ripieni di melanzana alla parmigiana.