Moser Brut Nature Trento DOC 2014

La cantina, nata nel 1979, è oggi un’azienda agricola moderna e innovativa che affonda le proprie origini nella tradizione contadina della Valle di Cembra. Da questo retroterra culturale derivano le competenze tecniche, la passione, la ricerca della qualità che caratterizzano la produzione enologica. Nel corso degli anni ’80, grazie all’impegno di Francesco Moser, la proprietà si è estesa oltre i confini geografici della valle acquisendo l’antica dimora vescovile di Maso Warth, sulle colline di Trento, progettando l’insediamento di una nuova e moderna cantina per la vinificazione e l’accoglienza dei visitatori. Oggi è la terza generazione a perpetuare gli sforzi familiari. Carlo, figlio di Francesco, segue la gestione amministrativa e commerciale, Matteo, figlio di Diego, è responsabile del settore agronomico ed enologico, scrivendo un altro capitolo di storia Moser, coniugando modernità e innovazione a esperienza e tradizione vinicola. La giovane squadra di viticoltori che lavora la campagna, segue le fasi biologiche della vite durante tutto l’anno, dedicandosi alla coltivazione dei vigneti attraverso potatura e legatura manuali, la concimazione naturale, il sovescio e la potatura verde in estate. La raccolta dell’uva, effettuata con forbici ed “orèl”, avviene rigorosamente a mano garantendo la raccolta di grappoli integri, salubri e maturi. I vigneti sono coltivati in regime di agricoltura biologica, nel rispetto dei terreni, della flora e della fauna che li abita, di chi li lavora, con l’obiettivo di ottenere vini salubri e genuini. Tutte le fasi di vinificazione oggi avvengono presso Maso Warth ove ha sede il centro produttivo e la cantina. Nel 1993, dopo che un numero sempre crescente di viticoltori si dedicarono al processo di spumantizzazione delle uve Chardonnay e Pinot nero, il Trentino ottenne il riconoscimento della D.O.C. Trento, prima Denominazione in Italia nel metodo classico.

Azienda: Moser

Annata: 2014

Tipologia: Metodo Classico

Denominazione: Trento DOC

Regione: Trentino

Zona di produzione: Colline di Maso Warth, Valle dell’Adige e Val di Cembra (TN)

Tipo di terreno: Calcareo

Vitigni: Chardonnay

Titolo alcolometrico: 12.5 % vol.

Vinificazione: Pressatura soffice delle uve intere con selezione del mosto fiore. Fermentazione e affinamento in vasche di acciaio a temperatura controllata fino al momento del tiraggio

Affinamento: In bottiglia su lieviti selezionati per un periodo di 5 anni. In fase di sboccatura il dosaggio avviene con lo stesso vino, senza aggiunta di zuccheri

Temperatura di servizio: 6°-8°

Sistema di allevamento: Guyot, pergola Trentina e pergola terrazzata

Raccolta: Manuale con accurata scelta dei grappoli

9.3pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Un vino essenziale, dominato da note agrumate, calcaree e saline, nato nel vigneto e preservato in cantina, che rappresenta l’espressione fedele e pura del territorio. Si tratta di un Blanc de Blancs che esordisce con un colore giallo paglierino con riflessi verdolini, generando una spuma cremosa e soffice che lascia spazio, successivamente, a bollicine finissime con catenelle continue e persistenti. Apre un bel naso di fragranze agrumate a cui si uniscono quelle di pesca, albicocca e note di acacia e rosa. Successivamente emergono, composte e non invadenti, note di mandorla, pan di Spagna, babà al limoncello e lingue di gatto con un finale balsamico quasi iodato. In bocca c’è volume, le bollicine sono dotate di spessore e potenza e conducono verso un sorso ricco, ben equilibrato, lungo e sapidissimo. Territoriale, intrigante, piacevolissimo, dal lungo potenziale evolutivo.

Abbinamento: Tartare di tonno rosso su crema di mozzarella di bufala e capperi disidratati