Oreno 2017

La Tenuta Sette Ponti si estende per 300 ettari, dei quali 54 a vigna, in un suggestivo angolo nel cuore della Toscana tra Firenze e Arezzo, in un’area pedemontana abitata fin dal VII secolo a.C. tra memorie etrusche e romane.

Prende il nome dal numero di ponti sull’Arno, sette appunto, tra i due capoluoghi toscani. Il più famoso di questi, quello di Buriano, limitrofo alla tenuta costruito tra il 1240 e il 1277, s’intravede sullo sfondo di due grandi opere di Leonardo da Vinci: la Gioconda e la Madonna dei Fusi.
È una delle proprietà della famiglia Moretti Cuseri, fin dagli anni ’50, quando l’architetto, Alberto Moretti Cuseri, acquistò i primi 60 ettari direttamente dalle principesse Margherita e Maria Cristina di Savoia d’Aosta.

A consolidare la forte vocazione vinicola della zona e della Tenuta Sette Ponti è stato Antonio Moretti Cuseri, figlio di Alberto.

Azienda: Tenuta Sette Ponti

Annata: 2017

Tipologia: Vino Rosso

Denominazione: Toscana IGT

Regione: Toscana

Zona di produzione: Castiglion Fibocchi (AR)

Tipo di terreno: Calcareo, argilloso, ricco di scheletro

Vitigni: 40% Cabernet Sauvignon, 45% Merlot, 15% Petit Verdot

Titolo alcolometrico: 15 % vol.

Vinificazione: circa 25 giorni con leggere follature

Affinamento: 18 mesi in barriques francesi e 12 mesi in bottiglia

Temperatura di servizio: 18°-20°

Sistema di allevamento: Cordone Speronato

9.5pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Oreno si veste di un rosso rubino elegante, scintillante e luminoso, carico di consistenza. All'olfatto il bouquet è complesso e pulito, sfoggia sentori di ribes nero, mirtilli e lamponi maturi che fanno da apripista a sentori più evoluti di sottobosco, tabacco, polvere di cacao ed infine sfumature che ricordano tamarindo e tè nero. Il sorso è strutturato, con una freschezza balsamica ed una trama tannica fitta e vellutata; grande corrispondenza con le sensazioni percepite all'olfatto, è un vino di carattere, importante e di sicura evoluzione.

Abbinamento: Filetto di manzo con funghi porcini o bistecca alla fiorentina