Orestilla Lugana DOC 2017

L’azienda Agricola Montonale nasce da un’antica tradizione contadina familiare sbocciata sulle colline di Desenzano del Garda. L’attuale proprietà è costituita da Roberto Girelli, con i fratelli Claudio e Valentino. Le vigne di Montonale si estendono per trenta ettari intorno alla cantina, su un terreno argilloso, ricco di scheletro e calcare che conferisce alle uve un grande potenziale in mineralità, finezza e aromaticità. Per ogni varietà è stato selezionato il suolo più idoneo. I filari sono orientati Nord-Sud e allevati a Guyot modificato ad archetto, con 6/8 gemme. Si pratica l’agricoltura integrata e si fertilizza con sostanze naturali e si pratica l’inerbimento sull’interfila. Il clima è propizio in Lugana, grazie all’azione termoregolatrice del lago. Caratteristici del territorio sono i venti che lo accarezzano e causano un’importante escursione termica che favorisce l’aromaticità delle uve e tutela il loro stato sanitario. La cantina è costruita con pareti in paglia di riso, materiale traspirante che garantisce un microclima salubre. Sulla copertura è installato un impianto fotovoltaico che assicura la completa autonomia energetica e riduce drasticamente le emissioni di anidride carbonica.

Azienda: Montonale

Annata: 2017

Tipologia: Vino Bianco

Denominazione: Lugana DOC

Regione: Lombardia

Zona di produzione: Borgo di Montonale, Desenzano Del Garda (BS)

Tipo di terreno: argilloso-tenace, calcareo e ricco di minerali

Vitigni: Turbiana

Titolo alcolometrico: 13 % vol.

Vinificazione: Fermentazione per circa 10 giorni in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Il vino matura circa 8 mesi sulle fecce nobili con costanti bâtonnage

Affinamento: In bottiglia per almeno 10 mesi

Temperatura di servizio: 10°-12°

Sistema di allevamento: Guyot

Resa per HA: 90 ql/ha

Raccolta: Manuale, in casse forate, da metà settembre a inizio ottobre

9.1pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Il Lugana Orestilla nasce dalle uve dell’omonimo vigneto, così denominato perché nel XVII Secolo vi fu ritrovata la preziosa arca marmorea dedicata alla matrona romana Orestilla. Giallo paglierino tenue e luminoso di buona consistenza. Naso composto che si concede con pacata tranquillità e fa emergere in buona successione profumi piacevoli di frutta a polpa gialla come la mela golden, l'albicocca, la nespola, la pesca tabaccheria, l'uva spina bianca e l’agrumato delle zeste di limone candito a cui si aggiungono note di rosa gialla e magnolia. I riconoscimenti fruttati anticipano percezioni di erbe aromatiche di menta e timo e la scia minerale, in chiusura, che ricorda il sasso bagnato. Sorso estremamente dinamico che esprime sapidità e freschezza straripante. Ritorni fruttati molto coerenti con l’esame gusto olfattivo. Vino molto piacevole, avvolgente e persistente, serra il gusto con sensazioni ammandorlate e agrumate.

Abbinamento: Rombo su crema di piselli olio all’acciuga e cipollotto piastrato