Prealta Lugana DOP 2017

La famiglia Tinazzi produce da oltre 50 anni vini veneti e pugliesi ed è ambasciatrice della qualità made in Italy nel mondo, producendo vini dedicati ad esaltare l’anima dei territori, nel solco della tradizione ma in continua ricerca di innovazione. Colori e sapori ai due poli del Belpaese confluiscono in ogni calice. La Cantina Tinazzi ha sede a Lazise (VR) sul Lago di Garda, dove si concentrano la lavorazione, l’imbottigliamento e lo stoccaggio dei vini veneti. A Sant’Ambrogio di Valpolicella (VR) è operativa la Cantina di Pigiatura. Collezione di Famiglia è la linea selezionata personalmente dalla famiglia Tinazzi e firmata Gian Andrea Tinazzi dove si incontrano tradizione e innovazione, che propone un assortimento di raffinati vini della Valpolicella, del Lago di Garda e del Veneto. La famiglia Tinazzi ha dato vita alla Tinazzi Italian Experience, esperienza di enoturismo con l’obiettivo di avvicinare winelovers di tutto il mondo e di tutte le età. Oltre ai vini, gli enoturisti potranno scoprire i piaceri del cibo e della cucina, l’amicizia e la convivialità, la vita del vigneto e il rapporto con le stagioni. Diversi tipi di proposte che consentono di conoscere luoghi dell’Italia di una bellezza incontaminata, dalle visite nelle vigne di Tenuta Valleselle, un’affascinante casa di campagna sulle splendide colline del Lago di Garda, alla Masseria Feudo Croce in Salento, a due passi dal mare.

Azienda: Tinazzi

Annata: 2017

Tipologia: Vino Bianco

Denominazione: Lugana DOP

Regione: Veneto

Zona di produzione: Peschiera del Garda (VR)

Vitigni: Trebbiano di Lugana (Turbiana)

Titolo alcolometrico: 13 % vol.

Vinificazione: Criomacerazione per 8-12 ore, successiva pressatura soffice e fermentazione a temperatura controllata 16-18°C

Affinamento: In botte di rovere da 3 a 6 mesi

Temperatura di servizio: 10°-12°

Raccolta: Uve raccolte a perfetta maturazione

9.0pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Il Lugana Prealta DOP è un vino diverso rispetto all’altro vino aziendale in degustazione ed in genere rispetto all’interpretazione tipica del Lugana, poiché in questo caso avviene l’invecchiamento in botte dai 3 ai 6 mesi, che gli conferisce un profilo sensoriale più ampio. Il vino veste il bicchiere di un bel colore giallo paglierino intenso con profondi riflessi dorati. Il naso è intenso e rotondo ed esprime un quadro olfattivo variegato e suggestivo che principia da riconoscimenti fruttati di frutta gialla matura, ananas, papaja, pesca , albicocca con screziature agrumate, seguiti da delicati profumi floreali di acacia e rosa bianca. Dispiega infine ricordi di erbe aromatiche essiccate che si uniscono a deliziosi profumi di vaniglia e note burrose, ben integrate nel vino e mai soverchianti il frutto. La nota minerale chiude l’indagine olfattiva. Impattante al gusto non per la presenza alcolica ma per la completezza del sorso. La bocca rimane costantemente dinamica con un equilibrio tra freschezza e presenza di sali minerali, vinta solo nel finale dalla sapidità. Persistente, piacevole, gastronomico.

Abbinamento: Petto di anatra, bietola rossa, senape in grani e Maldon affumicato