Pulcella Toscana Rosato IGT 2018

Nel cuore della collina su cui sorge la Tenuta, in una zona in cui nel Pleistocene si trovava un lago, si incontrano suoli a diversa tessitura, da franco-sabbiosi ad argillo-sabbiosi, più o meno profondi, con scheletro sempre presente. La natura dei terreni unita alla posizione collinare, all’esposizione dei suoli e al microclima, con importanti escursioni termiche tra giorno e notte, permette l’ottenimento di una produzione diversificata di alta qualità. La filosofia aziendale, che prevede tecniche di conduzione rispettose dell’ambiente, è particolarmente attenta all’ottenimento di uve qualitative, in perfetta maturazione tecnologica e fenolica.
Alla coltura della vite, si unisce la presenza di un frutteto di varietà antiche, dell’oliveto e del bosco, di corsi d’acqua e di specie spontanee, per il mantenimento e ampliamento di un’importante biodiversità, vitale per tutti gli esseri viventi.
Dai loro ulivi storici nasce l’Olio EVO Tenuta Scrafana, ottenuto dalla spremitura a freddo delle loro olive frantoio, moraiolo e leccino.
In etichetta è rappresentato un allocco come simbolo della ricca fauna selvatica che coabita con loro a Scrafana.

Azienda: Tenuta Scrafana

Tipologia: Vino Rosato

Denominazione: Toscana Rosato I.G.T.

Regione: Toscana

Zona di produzione: Colline di Montevarchi (AR)

Vitigni: Sangiovese

Titolo alcolometrico: 13 % vol.

Vinificazione: Raccolta manuale delle uve e soffice pressatura, segue macerazione sulle bucce per circa 48 ore. Lenta fermentazione in serbatoi di acciaio inox a una temperatura controllata di circa 16° C.

Affinamento: In serbatoi di acciaio inox per 4 mesi. Affinamento in bottiglia per almeno 4 mesi.

Temperatura di servizio: 10°-12°

8.5pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Il nome del vino è dedicato alla figura di Sandrina Mari, “Pulcella del Valdarno”, nobile combattente e patriota, che ebbe il coraggio di sfidare Napoleone, alla testa di un esercito di volontari aretini da lei reclutato, in difesa del Granducato di Toscana. Il vino ha un bellissimo colore rosa tenue vivace, ricchissimo di riflessi oro antico. Libera profumi intensi e variegati di ciliegia acquaiola, lamponi e fragoline di bosco, che si uniscono in un intreccio perfetto con profumi di roselline selvatiche e sprazzi di timo. Il sorso è scorrevole, dinamico ed estremamente gradevole. Struttura calibrata per un vino che ha nella sua bevibilità il punto di forza. Nel finale, la sensazione rinfrescante si unisce a quella sapida e si affaccia una leggera nota amarognola, che non pregiudica la qualità della persistenza.

Abbinamento: Il vino è duttile a diversi abbinamenti che vanno dalla pappa al pomodoro a variazioni della caprese con mozzarella di bufala, burrata, acciughe servita su crostone di pane tostato. Da provare su piatti speziati della cucina indiana