San Felo Metodo Classico Millesimato 2015

La passione per la coltivazione della vite e per le tradizioni contadine, unite al desiderio di contribuire attivamente alla promozione della terra della Maremma Toscana, hanno portato nel 2001 la famiglia Vanni, maremmana Doc, a realizzare un sogno: l’azienda San Felo con una superficie di circa 50 ettari di cui a vigneto 33 ettari. Saggezza, esperienza, pazienza contadina, con l’entusiasmo innovativo dei giovani imprenditori attenti ad investire in nuove tecniche: ecco i fattori che hanno consentito a San Felo di ottenere vini che esaltano il patrimonio eno-culturale della Maremma Toscana tramandato da generazioni. Per rimanere legati alla tradizione, l’azienda coltiva Sangiovese e Vermentino per produrre rispettivamente Morellino di Scansano DOCG e DOC Maremma Toscana. Essendo però un’azienda giovane e innovativa, vengono coltivati anche vitigni internazionali come Cabernet Sauvignon, Pinot Nero e Viognier ottenendo la massima espressione di questi prodotti. Il loro obiettivo è quello di produrre una quantità limitata di bottiglie caratterizzate da alta qualità rendendo massima la soddisfazione di chi acquista i loro vini.

Azienda: San Felo

Annata: 2015

Tipologia: Metodo Classico

Regione: Toscana

Zona di produzione: Magliano in Toscana (GR)

Tipo di terreno: Franco sabbioso con scheletro di natura arenaria, il terreno è piuttosto omogeneo.

Vitigni: Vermentino

Titolo alcolometrico: 12.5 % vol.

Vinificazione: Le uve vengono pressate intere per ottenere un’estrazione del 50%, la vinificazione si svolge in serbatoi a temperatura controllata (max 18°C).

Affinamento: 48 mesi sui lieviti in bottiglia. Segue sboccatura.

Temperatura di servizio: 4°-6°

Sistema di allevamento: Cordone speronato.

Resa per HA: 100 ql/ha

Raccolta: Manuale

8.6pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Un Vermentino Metodo Classico che esordisce nel bicchiere con un giallo paglierino tenue ed una bollicina dalle catenelle numerose, pesistenti e fini. Le fragranze di crosta di pane e lievito spiccano immediatamente, accompagnate da note agrumate intrecciate da fiore di biancospino e sentori iodati.
Beva che si distingue per la carezzevole bolla del perlage, rinvigorita da una bella acidità e sapidità. Si congeda con una nota ammandorlata, lievemente amaricante.

Abbinamento: Capesante gratinate