Sartori Lugana DOC 2019

L’azienda Sartori nasce dalla verve imprenditoriale di nonno Pietro, personalità eccentrica ed intraprendente sul finire del 1800. Le sue giornate trascorrevano fra mille imprese differenti che trovavano un perno, stabile, nella conduzione della sua trattoria. Verso la fine degli anni ’90, l’ingresso della Sartori di Verona nel CDA della Cantina Sociale di Colognola ai Colli crea la giusta intesa, fondendo le competenze di filiera. Oggi Sartori è un’azienda di successo dalla vocazione internazionale, che realizza oltre l’80% del suo fatturato in più di 50 Paesi: in tutta l’Europa, in America del Nord e del Sud, in Russia, nel Sud Est Asiatico. Quel motto “di Verona” e la fiera presenza di Cangrande della Scala che campeggiano sul logo, certificano il profondo e indissolubile legame con i luoghi, la storia, la bellezza e l’eleganza di una delle città più visitate al mondo. Sartori, come amano dire in azienda, ha sempre combattuto per Verona, lavorando esclusivamente sui vini classici veronesi: Valpolicella, Soave, Bardolino, Bardolino Chiaretto, reinterpretati in chiave elegante e personalizzata, per adattarli al gusto dei consumatori dei quattro angoli del mondo, grazie a percorsi enologici dedicati e, soprattutto, con il lavoro di fino fatto dai master blender e da un'équipe internazionale di enologi.

Azienda: Casa Vinicola Sartori

Annata: 2019

Tipologia: Vino Bianco

Denominazione: Lugana DOC

Regione: Veneto

Zona di produzione: Zona Lugana, a sud-ovest del Lago di Garda

Tipo di terreno: Calcareo-argilloso di origine morenica

Vitigni: Trebbiano di Lugana (Turbiana)

Titolo alcolometrico: 12.5 % vol.

Vinificazione: Le uve vengono pigiate in maniera soffice; la fermentazione del mosto avviene ad una temperatura controllata in modo da garantire le caratteristiche dell’uva di origine

Affinamento: Acciaio

Temperatura di servizio: 8°-10°

8.7pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Il vino veste il bicchiere di un colore giallo paglierino intenso e vivace. Erbe aromatiche essiccate e floreali di acacia e rosa gialla introducono le decise note fruttate di pesca bianca, pera, assieme a cenni agrumati di bergamotto e spunti minerali nel finale Sorso equilibrato, voluminoso e prevalentemente sapido Media persistenza, con chiusura ammandorlata.

Abbinamento: Antipasto di vongole alla pescatora