Timè Grillo Salaparuta DOC 2019

Ci troviamo in Provincia di Trapani, nel comune di Salaparuta, precisamente in Contrada Comune dove esiste l'Azienda Vaccaro che da sempre punta a valorizzare il patrimonio viticolo grazie ad una rigorosa selezione in vigna, ad un accurato lavoro in cantina, ma anche grazie alla ricerca. Tutto inizia negli anni '70 quando Giacomo Vaccaro e sua moglie Caterina acquistano un piccolo podere a Salaparuta, in un'area nella Sicilia sudoccidentale devastata dal terremoto del 1968. Qui scelgono di costruire il loro futuro con un'attività strettamente legata all'amore per quella terra e iniziano a dedicarsi alla coltivazione della vite. Nel 1999 il progetto diventa impresa: nasce l'Azienda Vaccaro. Il logo aziendale racconta della famiglia: lo scudo è Giacomo, il fondatore, che in un abbraccio avvolge i membri della famiglia e protegge il perimetro delle tenute; il diamante in posizione centrale rappresenta la trasparenza ma anche la solidità dei legami e quindi allude a Caterina, moglie e madre; le curve declinanti simboleggiano le morbide colline del territorio di Salaparuta e disegnano, altresì, la sagoma di un falco in volo sui vigneti, a rappresentare la costante ricerca dell’eccellenza. Nella cantina tutto è improntato alla funzionalità: dopo la raccolta, rigorosamente manuale in cassette, l'uva viene avviata, in breve tempo, al processo di vinificazione. I vini fermentano in silos d'acciaio a temperatura controllata, mentre i rossi maturano in una piccola bottaia creata al piano interrato. La linea di imbottigliamento è moderna e di alto livello tecnologico per una migliore conservazione delle caratteristiche organolettiche di ciascun vino. Questa è la filosofia aziendale : la continua ricerca della qualità nel rispetto dell'ambiente, l'esaltazione del terroir con la valorizzazione delle sue peculiarità più profonde, la tutela del consumatore

Azienda: Vini Vaccaro

Annata: 2019

Tipologia: Vino Bianco

Denominazione: Salaparuta DOC

Regione: Sicilia

Zona di produzione: Salaparuta (TP)

Tipo di terreno: Di medio impasto, con suoli alluvionali e profondi (buon contenuto di sostanza organica)

Vitigni: Grillo

Titolo alcolometrico: 13.5 % vol.

Vinificazione: In acciaio inox per circa 20 giorni a 12-14 C°

Affinamento: In acciaio e successivamente in bottiglia prima della commercializzazione

Temperatura di servizio: 10°-12°

Sistema di allevamento: Controspalliera - Guyot

Resa per HA: 90 ql/ha

Raccolta: Manuale, in cassette

9.0pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Dal greco Timè, ovvero rispetto, abbiamo avuto il piacere di degustare questo vino che si presenta nel bicchiere con un bel colore giallo paglierino intenso e trasparente, dotato di un discreto corpo. Il naso è complesso ed è intriso di agrumi e frutta a polpa gialla tra cui la pesca, l’ananas e decise sensazioni di mele selvatiche seguiti da esuberanti note di zagara. Il naso è anche colpito da sbuffi di erbe aromatiche mediterranee tra cui l’origano ed curiose sensazioni di foglia del cappero. Il sorso è strutturato ed avvolgente, ma anche tonico ed equilibrato, dalla lunga persistenza in cui emerge imperiosa la gustosa sapidità. Ritorni agrumati rendono intrigante questo vino estremamente conviviale

Abbinamento: Tuorlo d’uovo fritto con sardella e code di cipolla fresca battute a coltello