Torricino Greco di Tufo DOCG 2020

L'Azienda Agricola Torricino è situata a Tufo, nella provincia di Avellino e deve il suo nome all'antica torre medievale che sovrastava il sito aziendale, su una collina esposta a mezzogiorno, a destra del fiume Sabato. La famiglia Di Marzo arriva a Tufo alla fine del XVII secolo. Fu Vitantonio Di Marzo a dare l'avvio ad un organica e razionale gestione delle vigne di famiglia, nei primi anni '70, reimpiantando i terreni ereditati da suo padre, ed oggi, suo figlio Stefano è colui che, nel segno della tradizione familiare, fatta di amore e lealtà per la terra e passione per la coltivazione della vigna, garantisce continuità al percorso aziendale. Le vigne hanno oggi un'età compresa tra i sei ed i venticinque anni, con una densità per ettaro che sfiora i tremila ceppi nelle vigne più giovani. I filari, che sono condotti in regime biodinamico, si trovano a un’altitudine di oltre 500 metri sul livello del mare e sono impiantati su terreni ricchi di argilla, calcare e venature sulfuree. Partendo dalla forza e dal valore della tradizione nel 2002, la famiglia ha deciso di valorizzare direttamente le uve delle sue vigne completando il ciclo produttivo con la trasformazione in proprio. La cantina è un insieme di luoghi, oggetti, tradizioni, filosofia, pratica enologica, formazione, storia, passato e futuro. È luogo dei sapori forti e patria delle emozioni più profonde, che si arricchiscono dell'energie del terreno per trasmetterla al vino. Sfruttando otto distinti poderi per un totale complessivo di circa dieci ettari vitati, propone Greco di Tufo su 5 poderi, dislocati in modo strategico nelle più vocate zone viticole di Tufo; Fiano di Avellino e Aglianico.

Azienda: Az. Ag. Torricino (Stefano Di Marzo)

Annata: 2020

Tipologia: Vino Bianco

Denominazione: Greco di Tufo DOCG

Regione: Campania

Zona di produzione: Irpinia, nei poderi: Vignale, Ripa ai Corvi, Serrone, Torricino. Prata P.U. podere: Maurisi

Tipo di terreno: Argilloso-calcareo, con consistenti venature solfuree

Vitigni: Greco di Tufo

Titolo alcolometrico: 13 % vol.

Vinificazione: I grappoli dopo poche ore di macerazione a freddo, subiscono una pressatura soffice. Il mosto prodotto fermenta con lieviti selezionati in serbatoi di acciaio ad una temperatura controllata di 12-14°C

Affinamento: In acciaio, dove affina per circa 4 mesi su fecce fini

Temperatura di servizio: 10°-12°

Sistema di allevamento: Controspalliera orizzontale con potatura a Guyot

Resa per HA: 60 ql/ha

Raccolta: Manuale, inizio/metà Ottobre

8.8pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Il campione si presenta nel bicchiere di un colore giallo paglierino con lievi riflessi verdolini, molto vivace e di grande trasparenza. Naso giovanile ed estremamente piacevole che si apre con note agrumate di limone seguite da quelle di erbe aromatiche come la menta e la citronella. In rapida successione giungono note floreali di ginestra e fruttate di mela annurca e susina gialla. Al palato si esprime con eleganza e scorrevolezza. Estremamente piacevole è dotato di freschezza e di sapidità straripante con una sottile nota sulfurea che riconduce il vino all’ambito territoriale di provenienza. Finale coerente con l’indagine olfattiva.

Abbinamento: Pappardelle con erbe aromatiche, alle capesante avvolte nel prosciutto crudo