Urga Toscana Rosso IGP 2016

Tenuta Dodici è il risultato dell’amore e della passione che i proprietari Konstantin Tuvykin e Nikita Mikhalkov nutrono per la Maremma e il vino che questa meravigliosa terra offre. Nel 2010 Konstantin Tuvykin acquista Podere La Madonna a Tatti, nel cuore della Maremma Toscana ed offre all’amico regista Nikita Mikhalkov. di diventare partner aziendale. La proprietà consta di una meravigliosa villa alle porte del borgo medievale del comune di Massa Marittima, circondata da 3 ha di vigna. Così decide di iniziare a produrre i suoi vino, fondando l’omonima “Azienda La Madonna”. Dopo soli 3 anni resosi conto delle grandi potenzialità dell’azienda, decide di fare diventare un’azienda vitivinicola quello che fino ad allora era stato più che altro un hobby. Così nel 2013 acquista altri 8 ha di vigneto a Poggio Gobbo, nel comune di Gavorrano, e nel 2014 avviene la posa della prima pietra della nuova cantina. A struttura ultimata decide di cambiare nome all’azienda e così nasce “Tenuta Dodici”. Dodici non è un numero casuale, bensì è il titolo del film che ha consacrato definitivamente nel panorama internazionale il regista russo Nikita Mikhalkov, eccezionale partner e amico di Tenuta Dodici. Dalla vendemmia 2016 la nuova cantina è operativa e una differente strategia di vendita sta portando alla conoscenza del vino non più solo in Russia, ma anche nel nostro Paese.

Azienda: Tenuta Dodici

Annata: 2016

Tipologia: Vino Rosso

Denominazione: Toscana Rosso IGP

Regione: Toscana

Zona di produzione: Gavorrano (GR)

Vitigni: Sangiovese; Cabernet Sauvignon

Titolo alcolometrico: 14.5 % vol.

Vinificazione: Vasche da 50 hl per circa 10/12 giorni

Affinamento: 12-18 mesi in barrique di primo e secondo passaggio e 6 mesi in bottiglia

Temperatura di servizio: 18°-20°

Raccolta: Manuale

8.6pts.

HipsterWine.it

Note di Degustazione: Urga si veste di rosso rubino intenso e lucente. Ampio il suo bouquet olfattivo, composto da evidenti note di frutta rossa e nera in confettura, in particolare amarena e mirtillo, da un tenue floreale di rosa, che in seconda battuta lasciano spazio a profumi erbacei di peperone rosso , speziatura di chiodo di garofano, tostatura di tabacco e liquirizia. Al gusto risulta caldo e abbastanza morbido. Decisa la presenza dei tannini che sono ben integrati. Dotato di buona freschezza che supporta la fitta trama tannica evidenziando la longevità del vino. Finale lungo e fruttato accompagnato da ricordi di cioccolato e speziature piccanti.

Abbinamento: Carni rosse alla brace