Roberto Fregnan IL METODO CLASSICO IN CASENTINO

La notte, camminando tra i filari Bio dell’azienda si ha quasi l’impressione che le stelle siano delicato perlage, pronto ad essere degustato da chi abbia la pazienza di aspettare il primo sorso, di un vino che è stato sognato per gioco e che oggi rappresenta l’attività di Roberto e Maria Grazia, da passione a vita.
(Parole di Roberto:)
“Per me il vino è un insieme di piccole espressioni che messe insieme fanno la qualità del vino!”
“La mia storia è molto legata al territorio casentinese, mia mamma è di Bibbiena ed è qui che ho trovato il mio equilibrio.”
La sua storia personale è di grande impatto, ha dimostrato negli anni un carattere forte e grande tenacia, per persone giovani come me lei è un esempio da seguire, come nasce l’idea di produrre vino?
La storia della mia azienda vitivinicola inizia negli anni 2000, dopo che una terribile malattia mi constrinse a ridimensionare la mia vita! E’ nata grazie ad un suggerimento di un caro amico che mi spinse a fare vino con i terreni di mia proprietà in casentino. Una scelta azzeccata che condivido con mia moglie, anche lei molto amante di questo fantastico mondo.
La recente storia vitivinicola casentinese ci ha dimostrato che in questo areale è possibile produrre vini eccellenti, lei ha deciso di produrre un unico vino metodo classico, come mai questa scelta?
Le motivazioni sono principalmente due, la prima è prettamente personale perchè sono un amante di questa tipologia di vino e la seconda è una motivazione tecnica perchè nel 2008 abbiamo affrontato uno studio climatico ed ambientale con l’agronomo Marco Pierucci, i risultati ottenuti hanno evidenziato che il nostro fosse un terreno vocato per produrre bollicine di qualità.
Cantina Fregan si fa forza grazie ad un eccellente lavoro di squadra..
Assolutamente si! Il team e la nostra competenza sono la nostra forza, ognuno dei ragazzi è specializzato nel suo lavoro e riesce a dare il meglio se messo nelle condizioni ideali di lavoro. Cosi come c’è un attenzione particolare sulla nostra materia prima e le nostre tecnologie in cantina .
La squadra, è una cosa a cui tengo moltissimo!
Leonardo, Il Patriota è il primo metodo classico del territorio casentinese.. siete soddisfatti dei risultati ottenuti e quale è il riscontro del pubblico?
Non siamo ancora a metà del percorso e crediamo che il meglio debba ancora venire. In realtà del potenziale si è accorto Roberto, il merito è tutto suo!Un po di follia ci vuole, ma è stata una scelta sana, dettata molto dalla passione. Tutto questo è anche importante per la nostra economia di valle, noi ci teniamo molto a valorizzare in nostro territorio ed a concedere opportunità lavorative alle persone della zona. Il pubblico reagisce con entusiasmo e curiosità quando assaggia il nostro vino quindi siamo contenti!


Qual’è l’obbiettivo di Cantina Fregnan per il futuro?
Lo stimolo più grande è diventare un punto di riferimento per tutto il Casentino, la più grande sfida invece sarà quella di mantenere gli ottimi risultati che stiamo ottenendo.
36 MESI DI SILENZIOSO AMORE
Il silenzio della valle del Casentino racconta tantissimo a chi ha la pazienza di ascoltare.
Su queste colline la vita scorre lentamente e la natura scandisce il passare del tempo ancora con le stagioni. Da un territorio così antico nasce un metodo classico millesimato che trova nel terroir e nell’attesa la sua identità, 36 mesi di lavoro, sogni e aspettative per dare vita a Il Patriota, Il Metodo Classico del Casentino